Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

La fine e l`eredità dell`Ora

Negli anni '70 arriva la prima condanna per il giornalista dell'Ora Etrio Fidora
La battaglia del giornale continua ma con il passare degli anni la vita dell'Ora diventa sempre più difficile.

Il 1992 è l'anno più drammatico per Palermo. L'ultimo numero dell'Ora esce l'8 maggio 1992, due settimane prima della strage di Capaci. Il titolo è Arrivederci.

Il giornale sarebbe stato un testimone scomodo delle stragi.
Oggi l'eredità dell'Ora resta nelle coscienze delle persone.

I sovrani del giornalismo sono gli avvenimenti e la cultura e due sono i modi di servirli: la sensibilità all'ascolto e la spregiudicatezza dell'indagine.
Il regno del giornalismo democratico è perciò nel piacere di svelare e nel dovere di denunciare
(Michele Perriera, L'Ora, 8 maggio 1992)

Tratto da Diario Civile - L'Ora, storia di un giornale antimafia

Vedi gli altri estratti video:
L'Ora, il primo giornale che ha parlato di mafia

L'Ora: il ricordo di Andrea Camilleri

 

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo