Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

RESTA SEMPRE AGGIORNATO
 

Le elezioni politiche del 1946

Il 2 giugno 1946 è ricordato sempre come il giorno del Referendum istituzionale tra Monarchia e Repubblica. Ma in quella data gli italiani votarono anche per eleggere i membri dell’Assemblea Costituente, l’organo chiamato a scrivere la Costituzione tuttora in vigore. A “Il Tempo e la Storia”, il programma di Rai Cultura in onda giovedì 16 febbraio alle 13.15 su Rai3 e alle 20.30 su Rai Storia, Michela Ponzani ne parla con il professor Giovanni Sabbatucci.

I risultati di quella tornata - pur messi in ombra dalla vittoria referendaria della Repubblica – si rivelarono anch’essi di grande importanza, segnalando la supremazia della Democrazia Cristiana, seguita a larga distanza da socialisti e comunisti, e mostrando la grande forza raggiunta dai tre grandi partiti di massa (in grado di raccogliere complessivamente i voti di ben 3 italiani su 4). Ma quelle del 2 giugno ’46 furono anche le prime consultazioni libere dall’avvento del fascismo, nonché le prime elezioni politiche nazionali in cui votarono le donne. E proprio alla novità del voto femminile sarà dedicata particolare attenzione.

 

LIBRO: La Repubblica dei partiti (Pietro Scoppola, Il Mulino, 1991)

LUOGO: Un qualsiasi seggio elettorale

FILM: Una vita difficile (Dino Risi, 1961)

Le elezioni politiche del 1946

di Leonardo Campus

con il prof. Giovanni Sabbatucci

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo